Ultime iniziative

Polis e candidati sindaco a confronto. Sindaci non ci si improvvisa!

Serata di confronto politico e amministrativo quella del 24 maggio al Centro sociale “Pertini” di via dei Salici. Il dibattito, promosso da Polis, ha consentito ai sei candidati sindaco di esprimere i rispettivi progetti sui due temi all’ordine del giorno: le politiche culturali e i servizi sociali, due settori essenziali tra quelli di competenza del Comune e di estremo interesse per la vita dei cittadini. Alberto Centinaio, Ornella Ferrario, Giambattista Fratus, Andrea Grattarola, Luciano Guidi e Juan Pablo Turri hanno risposto ad alcune domande (scelte a estrazione) formulate dall’associazione e precedentemente recapitate loro affinché si potessero preparare. Così si è parlato di strutture a valenza storico-artistica (castello, teatro, Manifattura, museo civico, parco Ila…), valorizzazione dei giovani nella comunità cittadina, interventi per sostenere le persone e le famiglie in difficoltà, azienda Sole, Biblioteca comunale, valorizzazione della storia e delle tradizioni locali (fra cui il Palio). E, inoltre, si è discusso di come mettere a frutto, in chiave culturale e aggregativa, il passato di città industriale; del rapporto tra città, ente pubblico e scuole; di associazionismo cittadino. Infine una domanda uguale per tutti: “Come vedete lo sviluppo di Legnano nei prossimi cinque anni? Per quale proposta il vostro programma si differenzia da quello degli altri in ambito culturale e sociale?”. Incalzati dalle domande di Polis, i sei interlocutori – davanti a una sala Pertini pienissima – hanno tenuto alto il livello del dibattito. Uditorio attento, pochi gli applausi a scena aperta, dinanzi a discorsi piuttosto calibrati: alcuni, per la verità, apparsi più credibili, con proposte realizzabili, altri più evanescenti e forse troppo pretenziosi rispetto alle risorse comunali disponibili. Comunque una serata che ha mostrato la complessità della politica, di fronte alla quale non esistono quasi mai risposte facili, da “bacchetta magica”; e, in relazione a questo, è emerso il senso di una politica che richiede preparazione, ponderatezza, conoscenza della realtà, capacità di ascolto e dialogo. Come a dire: sindaci non ci si...

Read More

“Ovunque è Legnano”. Cultura e servizi. In centro e nelle periferie

Incontro con i candidati sindaco alle prossime elezioni comunali ALBERTO CENTINAIO ORNELLA FERRARIO GIANBATTISTA FRATUS ANDREA GRATTAROLA LUCIANO GUIDI JUAN PABLO TURRI La cultura e i servizi sociali: temi che interessano tutti i cittadini, di ogni età, e coinvolgono tutte le fasce sociali, tutti i quartieri di Legnano, anche quelli periferici. Perché “Ovunque è Legnano”, anche lontano dal centro città. La cultura e la sua importanza per far crescere la città. E i servizi – individuali e collettivi – che fanno sentire a ogni cittadino di essere parte della comunità, al centro dell’attenzione della sua e nostra città, alla ricerca di una qualità di vita migliore, per tutti. Quali sono, su questi temi, le proposte che la politica avanza per la città di Legnano nei prossimi anni? Per approfondire l’argomento con un confronto sereno a partire da diverse visioni e programmi l’associazione culturale Polis incontra i candidati sindaco alle elezioni amministrative Mercoledì 24 maggio 2017 – ore 21.00 Centro sociale Sandro Pertini via dei Salici 9...

Read More

Legnano: qualche idea per il governo della città

Legnano, una città che in questi ultimi anni è cresciuta, ha acquisito un ruolo centrale e trainante nell’Altomilanese. Con un’Amministrazione che ha cercato di farsi carico della vita ordinaria delle persone: i bambini, i giovani, le famiglie, gli anziani, le imprese, il mondo del lavoro. Che ha saputo interloquire con gli ambienti del volontariato e dell’associazionismo, del Palio delle Contrade, degli oratori e delle comunità parrocchiali. In un’ottica di partecipazione e di riflessione sul futuro della città, anche in relazione alle prossime elezioni comunali, si inserisce l’idea dell’annuale assemblea di Polis. Vorremmo, come è sempre stato nelle intenzioni dell’associazione, favorire il dialogo, stimolare una competizione tra idee e visioni della Legnano del 2030, un confronto tra persone consapevoli di vivere in (e candidarsi a guidare) una città ricca di eccellenze da valorizzare per costruirne insieme il futuro. Ne parliamo con Michele Cattaneo, sindaco di Rescaldina Pietro Mezzi consigliere della Città metropolitana di Milano con deleghe all’Ambiente e al Territorio Roberta Osculati, consigliere comunale Milano Sabato 1 aprile, ore 15.30 SPAZIO INCONTRO, Via Colombes 69 –...

Read More

Polis e Acli: La vera posta in gioco del Referendum

Serata all’insegna dell’informazione e del dibattito quella organizzata ieri sera, giovedì 27 ottobre, dall’associazione culturale Polis e dalle Acli di Legnano. Al centro dell’attenzione il prossimo referendum sulla Riforma costituzionale che, il 4 dicembre, chiederà agli elettori – e dunque anche ai legnanesi – di esprimersi con un sì o un no al nuovo testo della Carta approvato dal parlamento la scorsa primavera. Sala piena allo Spazio Incontro Canazza di via Colombes per ascoltare i due relatori: Alberto Fossati, docente di Diritto pubblico all’Università Cattolica di Milano e membro del Consiglio provinciale delle Acli milanesi; Diego Motta, giornalista del quotidiano “Avvenire”. Il giurista ha dapprima chiarito i contenuti della complessa riforma, addentrandosi negli elementi più interessanti e dibattuti (poteri della Camera, fiducia al Governo, nuovo Senato, stop al bicameralismo legislativo, riduzione dei parlamentari, competenze Stato-Regioni, abolizione delle province, abolizione del Cnel…). Il giornalista ha invece tratteggiato il quadro politico entro cui si inserisce il referendum e i suoi possibili esiti sul quadro istituzionale. Intenso il dibattito tra i partecipanti, volto soprattutto a portare alla luce alcuni punti qualificanti e altri meno convincenti della riforma. L’associazione Polis sta preparando altre serate pubbliche per i prossimi mesi mentre sul numero di novembre della rivista tornerà a fornire elementi conoscitivi per orientarsi al voto del 4...

Read More

La vera posta in gioco del Referendum

GIOVEDÌ 27 OTTOBRE, ORE 21 Spazio Incontro Canazza – Legnano, via Colombes 69   La Riforma costituzionale sulla quale è chiamato a esprimersi il popolo italiano il prossimo 4 dicembre è stata a lungo invocata ed è maturata in sede parlamentare attraverso un articolato, e a tratti teso, confronto giuridico e politico. Il referendum chiederà agli elettori di confermare o respingere la legge costituzionale approvata in aprile recante «disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del Cnel e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione». Sia i sostenitori del Sì che quelli del No non nascondono che dagli esiti del referendum possono derivare conseguenze politiche di breve e di lungo periodo. Per queste ragioni, e per la oggettiva complessità della materia, il voto referendario sarà particolarmente importante per il Paese. Conoscere la materia attraverso un responsabile percorso di informazione appare quindi un compito ineludibile di ogni elettore. L’Associazione culturale e politica Polis organizza un incontro/dibattito con lo scopo di presentare i contenuti della Riforma stessa e riflettere sul quadro politico in cui si inserisce il referendum. La serata è organizzata in collaborazione con Acli Milanesi: sarà presente il presidente Paolo Petracca L’appuntamento è per giovedì 27 ottobre (ore 21), presso Spazio Incontro Canazza, via Colombes 69 Interverranno: • ALBERTO FOSSATI docente di Diritto pubblico – Università Cattolica di Milano membro Consiglio provinciale ACLI MILANESI • DIEGO MOTTA giornalista del quotidiano “Avvenire” modera la serata ALBERTO FEDELI, avvocato amministrativista e socio di...

Read More

Tra ballottaggi e referendum: “IL METODO RENZI” fenomeno politico alla prova

Comunicazione, immagine, leadership: sono i “punti forti” sui quali ha puntato il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, raggiungendo la guida del suo partito e l’incarico di governo. Renzi – secondo molti – ha cambiato la politica italiana: in meno di cinque anni ha “rottamato” una classe dirigente e ha raggiunto la poltrona più alta di Palazzo Chigi. «Il metodo Renzi è caratterizzato – secondo Alberto Galimberti – da comunicazione pop, linguaggio ad alto tasso emotivo, immagine di politico “normale” alimentata a colpi di selfie, retorica da sindaco anticasta, stile obamiano, leadership carismatica». Ma come si compone il mosaico del “renzismo”? Quali i pregi e quali i limiti, i meriti e le zone opache? Il giovane leader riuscirà a infrangere la barriera tra cittadini e “palazzo”? Quali le sfide che lo attendono? Ne parliamo con ALBERTO GALIMBERTI giornalista, autore del volume (appena presentato alla Camera dei deputati) Il metodo Renzi. Comunicazione, immagine e leadership Giovedì 9 giugno, ore 21.00 presso SPAZIO INCONTRO CANAZZA, via Colombes 69 –...

Read More

Associazione Polis
via Montenevoso, 28
20025 Legnano (Mi)
Tel. 0331 547234

© 2015 Associazione Polis
Designed by Bonfrate Consulting